Ottenere un prestito: è possibile anche se non si ha una busta paga

Vedere realizzati i propri piani per il futuro presenta sempre delle difficoltà. Difficoltà aumentate per i soggetti senza lavoro, per gli studenti, per i lavoratori senza posto fisso, gli atipici o i precari. Ottenere un prestito per loro è un’impresa. Tuttavia, per vedersi accordato un finanziamento, anche senza disporre di una busta paga, devono verificarsi due particolari condizioni. Le condizioni Per richiedere un prestito di piccola entità e avere la possibilità che sia concesso, ci sono solo due condizioni: avere …

Continua a Leggere


Credito al consumo a tasso zero: una soluzione vantaggiosa per il prestito finalizzato

Si definisce credito al consumo il contratto con cui un finanziatore concede a un consumatore un credito sotto forma di dilazione di pagamento, di prestito o di altra facilitazione finanziaria. Il prestito finalizzato rientra proprio in questa categoria. Si tratta di un prestito personale riservato ai consumatori e pertanto non viene concesso alle imprese o a persone che intendono finanziare la propria attività. Cerchiamo di capire qual è il suo funzionamento e quali sono le garanzie richieste. Come funziona Si …

Continua a Leggere


Che cos’è il credito revolving: una soluzione per le vostre spese

Il credito rotativo, ormai noto con il nome di credito revolving, è un sistema di pagamento sempre più utilizzato. Esso è abbinato a una carta di credito e il suo funzionamento è simile al fido. Si tratta di una soluzione che molti adottano per rimandare il pagamento di alcune spese. Ma spesso capita che ritardarle di un mese non sia sufficiente, è quindi necessario dilazionarle. Il credito revolving permette tutto questo, rateizzando i costi sostenuti entro il tetto massimo di …

Continua a Leggere


Il rischio di controparte: che cos’è, a cosa si applica e come si calcola

Si tratta dell’inadempienza contrattuale della controparte, e quindi del rischio che questa non si attenga ai tempi e alle modalità previste dal contratto stipulato: ecco spiegato, in maniera semplice, cos’è il rischio di controparte. Il rischio di inosservanza dei termini contrattuali si riferisce soprattutto al pagamento. Il rischio di controparte, inoltre, è caratterizzato dal fatto che l’esposizione, per la natura finanziaria del contratto stipulato fra le parti, è incerta, e quindi può variare nel tempo e in funzione dell’andamento dei …

Continua a Leggere


Fusione INPS e INPDAP, cosa è cambiato dal 2012: facciamo chiarezza

Dal 2012, come conseguenza dell’applicazione della Legge di Stabilità, i due enti INPS e INPDAP sono stati accorpati, dando vita al cosiddetto Super Inps. A rendere operativa la fusione è stato, nello specifico, l’articolo 21 del Decreto Salva Italia, nell’ambito della manovra finanziaria del Governo Monti. L’operazione mira ad un processo di convergenza ed armonizzazione del sistema pensionistico, attraverso l’applicazione del metodo contributivo, finalizzato a migliorare l’efficienza e l’efficacia dell’azione amministrativa nel settore previdenziale e assistenziale. Scopo della fusione era …

Continua a Leggere