Archivio di: La banca in parole semplici


Cosa sono TAN e TAEG: le differenze e a cosa servono

Nel corso della richiesta di un prestito, ci si trova spesso davanti a sigle e termini il cui significato è a volte difficile da comprendere per chi non è del settore o per coloro che si apprestano per la prima volta al mercato creditizio. Tra i termini più spesso citati, anche negli spot televisivi e in radio, ci sono sicuramente i tassi TAN e TAEG. Ma cosa sono esattamente? Il via preliminare, si può dire che rappresentano indicazioni molto importanti …

Continua a Leggere


Cosa conviene: tasso fisso o variabile? Ecco come fare la scelta giusta

Quando si sta pensando di chiedere un finanziamento (come un prestito personale o un mutuo), viene normale chiedersi: cosa conviene tra tasso fisso e tasso variabile? Queste sono le indicazioni da seguire per fare la scelta giusta: La differenza Si comincia dagli aspetti fondamentali. Molto semplicemente: Con il tasso fisso, il tasso di interesse resta invariato per tutta la durata del finanziamento, cosa che permette di stilare un piano di rientro più omogeneo; Con il tasso variabile, il tasso di …

Continua a Leggere


Tasso di interesse nominale e tasso di interesse effettivo: qual è la differenza?

Una delle prime domande che si pone chi sta pensando di richiedere un finanziamento è: tasso fisso o tasso variabile? In realtà, c’è un’altra importante differenza che non tutti conoscono e che in pochi prendono in considerazione: quella tra tasso di interesse nominale e tasso di interesse effettivo. Spieghiamolo in parole semplici. Cos’è il tasso di interesse: una definizione Il tasso di interesse, in generale, viene definito dalla Banca centrale europea come il costo del credito o il rendimento del …

Continua a Leggere


Cos’è e come funziona il prestito chirografario: la garanzia in una firma

Per spiegare cos’è il finanziamento (o presentito) chirografario, basterà dire che è una tipologia di prestito che non richiede garanzie reali, al di là della certificazione reddituale. Cos’è L’etimologia dell’aggettivo “chirografario” deriva dal termine greco chiro (mano) e grafo (scritto), vale a dire “sottoscritto” o “firmato”. La firma di chi richiede il prestito è ritenuta, infatti, necessaria, insieme alle garanzie reddituali (stipendio o pensione) per accedere a questo tipo di finanziamento. Più nello specifico, la garanzia per l’ente erogatore è …

Continua a Leggere


Una spiegazione semplice del criterio del costo ammortizzato: cos’è e come funziona

Il criterio del costo ammortizzato rappresenta una delle novità introdotte dal d.lgs. n.139/2015 (Decreto Bilanci) in materia di bilancio d’esercizio, per la valutazione dei debiti, dei crediti e dei titoli immobilizzati, per le società che redigono il bilancio secondo le disposizioni del codice civile. Facciamo chiarezza e proviamo a spiegare in parole semplici cos’è e a cosa si applica. Cos’è: una spiegazione semplice In pratica, un costo ammortizzato è un guadagno o una spesa che, ai fini di presentazione del …

Continua a Leggere