Boyan Slat, oceani plastica

Come ti pulisco gli oceani dalla plastica: l’idea del giovane Boyan Slat

Si chiama Boyan Slat, è nato nel 1994 e, a soli 20 anni, è fondatore e CEO di un’azienda: la “The Ocean Cleanup”. Il suo obiettivo? Pulire gli oceani dalla plastica: “Ad ogni sbaglio si può rimediare, l’importante è farlo in tempo” aveva detto nel corso della presentazione del progetto al TedTalk nel 2013.

“Ocean Cleanup”, come funziona

Un’idea tanto semplice quanto ingegnosa: Boyan è partito dal presupposto che il sistema attuale per la pulizia degli oceani è poco efficiente in quanto consiste in delle reti che vengono trainate da imbarcazioni, con un duplice svantaggio: la scarsa capacità di contenimento delle reti e il dispendio economico per far funzionare le barche.

L’”Ocean Cleanup Array”, il nome del progetto ideato da Boyan, prevede l’installazione di una piattaforma fissa a cui vengono collegate due lunghe spanne che fungono da grande imbuto trattenendo la plastica, la quale viene raccolta, separata dal plancton e poi riciclata. “Perché dovremmo essere noi a muoverci tra i mari, se sono loro a muoversi verso di noi?”, aveva spiegato alla conferenza di presentazione del progetto.

Boyan Slat

Il problema dell’inquinamento degli oceani è più pressante che mai: si stima che ogni anno sono circa 8 milioni le tonnellate di plastica che entrano nei nostri mari, per un totale di oltre 5,25 trilioni di pezzi di plastica: inquinamento che soltanto negli ultimi 15 anni ha ucciso, si stima, oltre un milione di uccelli marini e centinaia di migliaia di mammiferi.

Un danno non solo naturalistico ma anche economico, con una perdita stimata attorno ai 13 miliardi di dollari all’anno per tutte le aziende che operano nel settore della pesca e del turismo.

Il progetto della “The Ocean Cleanup” di Boyan Slat verrà impiegato a partire dal 2016 per pulire dalla plastica i mari del Giappone, ma l’obbiettivo finale è quello di coprire un’area di oltre 100 chilometri entro il 2021. Lo step successivo? Riciclare il materiale catturato dalle barriere.

 

Fonte immagini: flickr.com/photos/tedxdelft,  flickr.com/photos/129769194@N07

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006