cessione-del-quinto-dipendenti-spa

Prestiti ai lavoratori privati: la Cessione del Quinto per i dipendenti Spa

Un prestito comodo e flessibile, facile da gestire e in grado di fornire la liquidità necessaria a sostenere piccole e grandi spese: è la Cessione del Quinto.

I dipendenti privati con uno stipendio mensile fisso, possono usufruire di questa possibilità e richiedere un finanziamento per realizzare i propri progetti. Scopriamo insieme cosa è importante sapere riguardo la Cessione del Quinto se siete dipendenti di una Spa.

La Cessione del Quinto per i dipendenti privati 

Il prestito con Cessione del Quinto è stato introdotto con D.P.R il 5 gennaio 1950 ma la sua concessione è stata estesa ai dipendenti di aziende private solo mediante Legge n° 80 del 14 maggio 2005.

Sulla carta possono richiedere la cessione del quinto tutti i dipendenti di aziende private, anche se purtroppo, a volte, gli istituti di credito sono costretti ad escludere alcune tipologie di aziende, come ad esempio quelle che non abbiano almeno 16 dipendenti all’interno dell’organico, o società di persone come Sas e Snc. Possono invece accedere alla cessione del quinto dello stipendio i dipendenti di Spa, Srl, di grandi Cooperative e Onlus.

Il prestito avrà un importo proporzionale allo stipendio netto ed al TFR maturato, fino a un massimo di 75.000 euro, per una durata massima di 120 mesi.

Chi tra i dipendenti privati può richiederla

La cessione del quinto per i dipendenti privati si esplica sotto forma di prestito con trattenuta sulla busta paga. L’importo della rata è pari ad un massimo di un quinto della retribuzione netta mensile.

Il finanziamento è garantito dal TFR del dipendente, accantonato in azienda o presso un fondo pensione, e da due polizze assicurative obbligatorie, a copertura del rischio vita e perdita dell’impiego.

Questa tipologia di finanziamento può essere richiesta dai lavoratori con contratto a tempo indeterminato. Possono valutare di richiedere questo tipo di prestito anche i neoassunti con TFR ridimensionato e coloro che abbiano subìto protesti o abbiano avuto ritardi di pagamento segnalati nelle centrali rischi come il CRIF.

Per i dipendenti Spa

I lavoratori dipendenti di un’azienda privata Spa con contratto  a tempo indeterminato, possono richiedere un prestito con cessione del quinto dello stipendio, beneficiando di questi vantaggi:

  • facilità di ottenimento;
  • nessuna giustificazione circa la finalità;
  • no garanti, fideiussioni o ipoteche;
  • rimborso con trattenuta su busta paga;
  • possibilità di dilazionare le rate in base alle proprie necessità;
  • rinnovo anticipato con recupero degli interessi non maturati.

I dipendenti Spa possono richiedere la Cessione del Quinto alla propria azienda che tratterrà massimo il 20% dello stipendio percepito, al netto. Ribadiamo che questa tipologia di prestito, che prevede il vincolo del TFR.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006