Copenaghen e Brisol città più green

Le città più green d’Europa: Copenaghen e Bristol in cima alla classifica

Grandi città, così come il cuore verde che pulsa all’interno di ognuna di esse: stiamo parlando di Copenaghen e Bristol, elette rispettivamente “Città più green d’Europa” nel 2014 e nel 2015, e basta guardare pochi dati per intuirne il motivo.

Copenaghen Green

La capitale danese ha da anni le carte in regola per aggiudicarsi il titolo di Capitale Europea Green: nel 2012, il 36% degli abitanti utilizzava la bicicletta come mezzo di trasporto principale, percentuale aumentata nel corso degli anni e che sfiora attualmente il 40%.

Si stima che in un solo giorno a Copenaghen vengano percorsi oltre 1,1 milioni di km in sella alla bici, che viene usata per qualsiasi spostamento, dalle uscite con gli amici all’andare a lavoro. Complice di questo successo anche l’iniziativa “Free City Bikes”, che dal 1995 mette gratuitamente a disposizione biciclette per la popolazione.

Il governo si è posto l’obiettivo di produrre il 100% di energia attraversi fonti rinnovabili entro il 2050 (attualmente il 40% dell’energia regge sulle rinnovabili). Più green di così…

Bristol Green

Come Copenaghen, anche la città del Regno Unito è da anni impegnata nel green e, in particolare, nella lotta allo smog. Sono stati miliardi i soldi stanziati per il miglioramento della qualità dell’aria e per la lotta ai cambiamenti climatici.

Il sindaco George Ferguson dal 2012 ha avviato una serie di pratiche volte al rendere sempre più green la città: ha imposto il totale divieto di circolazione alle auto la domenica, ha fatto costruire la Geo Fence, una sorta di barriera virtuale che fa cambiare l’alimentazione dei bus da diesel a elettrica, e ha chiesto alle scuole di piantare almeno un albero per alunno.

A Bristol è stato conferito il titolo soprattutto per la sua strategia di comunicazione e l’impiego dei social network nella lotta alla sensibilizzazione: nel sito ufficiale vengono elencati tutti i miglioramenti a livello ambientale e non, raccogliendo le opinioni dei cittadini e annunciando tutte le iniziative verdi in città. Il nuovo obiettivo di Bristol è quello di ridurre le emissioni di Co2 del 40% entro il 2020.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/pinomoscato

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006