contablilizzatori di calore come risparmiare

Contabilizzatori di calore nei condomini: le 5 idee migliori per risparmiare e rispettare l’ambiente

Il termine ultimo per l’installazione obbligatoria dei contabilizzatori di calore nei condomini con impianto centralizzato si sta avvicinando. Seppure la scadenza del 31 dicembre 2016, come sembra nel momento in cui si scrive, verrà prorogata, presto la manopola del contabilizzatore diventerà uno strumento presente in molte delle case delle grandi città italiane.

Contabilizzatori: il risparmio e il green

Oltre a una più equa redistribuzione della bolletta energetica per chi usufruisce degli impianti centralizzati, i contabilizzatori hanno un altro scopo: quello di rendere consapevoli dell’uso (e a volte dell’abuso) del riscaldamento domestico, invogliando i cittadini a trovare soluzioni di efficientamento energetico per risparmiare. E, risparmiare, significa anche consumare meno combustibili e inquinare meno.

Come è possibile risparmiare con i contabilizzatori? 5 idee

  1. Investire sull’isolamento dell’abitazione – L’isolamento termico degli ambienti è fondamentale per preservare la temperatura ideale sia d’inverno che d’estate, massimizzando il consumo richiesto dalle soluzioni di climatizzazione (riscaldamenti o climatizzatori). L’involucro edilizio composto da finestre e porte-finestre, tetti, mura e pavimenti è ciò che può fare la differenza. Le spese di efficientamento energetico degli edifici possono essere affrontate anche grazie agli aiuti dell’ecobonus: la detrazione fiscale del 65%.
  2. Regolare l’apertura dei termosifoni – Non tutte le stanze della casa hanno bisogno di un termosifone bollente. Regolare l’apertura dell’acqua calda nei radiatori delle stanze meno abitate o di quelle più esposte al sole è una buona prassi per riscaldare con più efficienza e risparmiare nell’era dei contabilizzatori di calore.
  3. Chiudere i termosifoni quando non si è in casa – Se ci si assenta per più giorni, può essere utile chiudere i termosifoni, in modo da non scaldare inutilmente la casa e spendere inutilmente soldi.
  4. Valvole termostatiche programmabili –Per non rinunciare al comfort di una casa ben riscaldata quando si rientra da lavoro o per spegnere automaticamente durante le ore notturne, si può optare per le valvole termostatiche programmabili. Per pagare il riscaldamento solo quando serve.
  5. Rendere più efficienti i radiatori – Una causa rilevante di dispersione termica sono i muri sui quali poggiano i caloriferi. Grazie a superfici isolanti e termoriflettenti (facilmente acquistabili in commercio) aiutano a ottimizzare il riscaldamento e risparmiare sulla bolletta degli impianti con contabilizzatore.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006