conto deposito libero o vincolato?

Conto deposito libero o vincolato? Ecco come scegliere

Conto deposito libero o vincolato per i vostri risparmi? Questo è un dubbio molto comune tra tutti coloro che stanno pensando di aprire un conto deposito. Si tratta, in maniera preliminare, di due soluzioni con delle specifiche differenze e che rispondono a specifiche necessità.

Innanzitutto, occorre sapere, di preciso, cos’è un conto deposito. Si tratta di uno strumento di risparmio che consente di ottenere, sulle somme depositate, determinati tassi di rendimento. Il sottoscrittore del conto può decidere se depositare i risparmi sulla parte libera del conto o se vincolarli per ottenere interessi ancora maggiormente remunerativi.

Conto deposito libero

Con un conto deposito libero, collegato a un conto corrente, l’utente può prelevare, in qualsiasi momento e senza vincoli temporali, la somma di denaro di cui necessita in una determinata circostanza. I prelievi possono essere effettuati tramite bonifico o tramite ATM. In questo caso, in un conto deposito libero, il tasso d’interesse è leggermente inferiore rispetto a quello vincolato.

Un conto deposito libero è la soluzione giusta se:

  • C’è bisogno di un certo grado di libertà per prelevare i soldi presenti sul conto;
  • Si cerca uno strumento semplice da aprire e da gestire;
  • Si vuole un prodotto finanziario senza spese e che, a fronte di un rischio davvero minimo, garantisca comunque un rendimento elevato.

Conto deposito vincolato

Diversamente da quello libero, in un conto deposito vincolato (anch’esso connesso a un conto corrente), il denaro depositato è “bloccato” e non potrà essere prelevato o spostato fino alla data che stabilisce il termine del vincolo. A fronte del fatto che i soldi non possono essere prelevati, il conto deposito vincolato garantisce un tasso d’interesse maggiore rispetto a quello libero e un rischio ancora più basso.

È consigliato scegliere il conto corrente vincolato se:

  • Si vuole fare un investimento per il futuro, per se stessi o per i propri cari;
  • Si sceglie la tranquillità, visto che i conti deposito vincolati non sono soggetti a investimenti rischiosi;
  • Si vuole ottenere il massimo rendimento dai soldi depositati;
  • Si cerca una soluzione a zero spese, flessibile e usufruibile direttamente online.

Come aprire un conto deposito

Aprire un conto deposito è molto semplice. È possibile farlo online, in poco tempo e con pochi clic. Così sarà possibile cogliere quest’opportunità per cominciare a risparmiare.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006