detrazione interessi mutuo

Detrazione degli interessi del mutuo: come funziona e a quanto ammonta

Un mutuo è lo strumento che permette di realizzare un sogno: acquistare una casa. Ed è anche una soluzione che garantisce diverse agevolazioni, come la detrazione degli interessi. Ecco come funziona, a quanto ammonta la detrazione e come poterla calcolare.

Detrazioni per la prima casa

Per un mutuo stipulato per l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione della prima casa, quindi dell’abitazione dove si vive e al quale indirizzo risulta la residenza anagrafica, la detrazione è pari al 19% degli interessi passivi, delle spese e degli oneri accessori. Il calcolo delle detrazioni è fatto su una spesa totale massima di 4mila euro.

Calcolo delle detrazioni

Il calcolo è molto semplice. Poniamo due esempi:

  • Totale di interessi passivi, spese e oneri accessori: 2.500 euro. In questo caso, le detrazioni sono pari a 475 euro, ovvero il 19% di 2.500.
  • Totale di interessi passivi, spese e oneri accessori: 10.000 euro. Nel secondo caso, le detrazioni ammontano a 760 euro, ovvero il 19% di 4mila euro (la soglia massima alla quale si applicano le detrazioni). Sui restanti 6mila euro, non si applicano detrazioni.

Come usufruire delle detrazioni: modello 730 e Unico

Nel modello 730 o nel modello Unico, a seconda di quale si utilizza per la dichiarazione dei redditi, il contribuente deve, nell’apposito campo (il nome può variare di anno in anno – si consiglia di consultarsi con un commercialista), specificare le somme pagate per interessi passivi, spese e oneri accessori.

La documentazione richiesta: contratto di mutuo, atto di acquisto dell’immobile, certificazione di residenza sono i principali documenti da conservare e, all’occorrenza, presentare in caso di controlli da parte del fisco.

Detrazioni per la seconda casa

Per un eventuale mutuo per l’acquisto della seconda casa, non è previsto alcun tipo di detrazione.

Ulteriori agevolazioni

  • Agevolazioni sui muti per la prima casa stipulati da giovani. Le giovani coppie (nuclei familiari in cui almeno uno dei coniugi abbia un’età inferiore ai 35 anni) possono usufruire di ulteriori agevolazioni, come il Fondo di garanzia per i mutui prima casa.
  • Mutuo e legge 104. Da una convenzione tra Cassa depositi e prestiti e Associazione bancaria italiana, le giovani coppie, i nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile e le famiglie numerose possono accedere a forme di mutuo agevolato.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede legale e direzione generale: Via Venti Settembre 30 - 00187 Roma, Tel. 06/48797100
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006