Mediatore creditizio

La figura del mediatore creditizio: chi è e qual è il suo compito?

Tra le figure in cui si può incappare, vuoi per necessità o per consiglio, c’è quella del mediatore creditizio. Vediamo chi è e i motivi che possono portare a richiederne i servizi.

Il mediatore creditizio è, per definizione, “la persona fisica o giuridica che professionalmente mette in contatto, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma”. In sintesi dunque, fa da ponte tra il cliente, sia esso un privato o un’azienda, e le banche che erogano i finanziamenti.

Ad esempio, potrebbe essere necessario rivolgersi a un mediatore creditizio nel caso in cui le banche siano restie nel concedere un mutuo: compito suo è quello di analizzare la pratica e mettersi in contatto con banche che conosce bene al fine di far erogare il mutuo a un istituto interessato all’operazione.

Un altro motivo per affidarsi a un mediatore creditizio professionista potrebbe essere quello del risparmio: più nel dettaglio, il mediatore per professione stipula numerosi accordi tra banche e grandi aziende ottenendo trattamenti favorevoli, i quali possono essere rivolti pure ad altri clienti, con la conseguenza di poter usufruire di condizioni più vantaggiose rispetto a quelle offerte dallo sportello della banca per l’erogazione del mutuo.

Ulteriore compito “morale” del mediatore creditizio è quello di sfruttare la sua esperienza per aiutare il cliente nella scelta del mutuo più adatto alle esigenze, con un giusto compromesso tra durata e importo, consigliando ad esempio un garante gradito alla banca e così via.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006