pensione minima chi può richiederla

Requisiti per richiedere la pensione minima: ecco chi ne ha diritto

Si chiama trattamento minimo o pensione minima e, per chi non lo sapesse, si tratta del trattamento riconosciuto dall’ente previdenziale pubblico a tutti coloro che siano arrivati all’età pensionabile senza aver raggiunto, con il versamento dei contributi, la soglia base per una vita dignitosa. Per loro, l’Inps prevede un’integrazione al fine di adeguare la pensione alla soglia di sostentamento. Tale soglia minima è detta “minimo vitale” e viene definita ogni anno per legge.

Pensione minima: i requisiti a partire dal 2016

A partire dal 2016 sono state introdotte alcune novità sui requisiti per l’accesso alla pensione minima, frutto delle riforme e degli adeguamenti che si sono susseguiti nel corso di questi ultimi anni.

  • Primo anno di contributo precedente al 1 gennaio 1996: il primo requisito per l’integrazione al trattamento minimo è il regime pensionistico. Possono accedervi, infatti solo coloro che non appartengono al sistema contributivo in vigore dal 1996.
  • Solo contribuenti della gestione ordinaria: non possono richiedere l’adeguamento al minimo vitale i contribuenti della gestione separata dell’INPS.
  • Requisiti di reddito: oltre i precedenti, i richiedenti del trattamento per la pensione minima devono soddisfare i requisiti di reddito di cui abbiamo parlato nell’approfondimento Trattamento minimo Inps, importo assegno 2016.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006