Smarrimento bancomat cosa fare

Smarrimento del Bancomat o della carta di credito: 3 cose da fare subito

“Dov’è la mia carta di credito (o il mio Bancomat)”: quante volte vi è capitato di ripetere una domanda come questa? Domanda che non può che nascondere una buona dose d’ansia. Poi un dubbio s’insinua: l’ultima volta che l’abbiamo utilizzata era al ristorante o al supermercato, da quel momento non l’abbiamo più vista. Dopo aver rivoltato casa, borse e tasche, si ha quasi la certezza: abbiamo smarrito la carta.

Cosa fare in caso di smarrimento di una carta di credito o di un Bancomat?

Una precisazione

Comunemente, Bancomat viene utilizzato come sinonimo di ATM. In realtà, si tratta di un’inesattezza.

  • Bancomat è un circuito di prelievo contanti al quale si può accedere utilizzando una specifica carta (che è diversa dalla carta di credito);
  • ATM è lo sportello automatico.

Comunque, in questo caso, i consigli che seguono riguardano sia le carte di credito sia le carte del circuito Bancomat.

Cosa fare se sospettate di aver perduto la carta:

1. Blocco della carta

È possibile bloccare la carta ricorrendo al numero verde che vi è stato fornito al momento del rilascio (e generalmente attivo a ogni ora). Potrà tornare utile segnarsi data e ora della richiesta di blocco. Qualora si smarrisca la carta all’estero, potrebbe essere necessario utilizzare un numero ad hoc, sempre segnalato dalla banca.

2. Denuncia di furto o smarrimento alla polizia

Sempre agendo senza perdere tempo, sarà necessario effettuare la denuncia di furto o smarrimento alle autorità competenti. La denuncia è un documento che dovrà essere presentato alla banca.

3. Denuncia alla banca

Nel giro dei due giorni successivi alla richiesta di blocco a seguito di furto o smarrimento della carta, è utile confermare la richiesta di blocco e notificare la denuncia alle autorità alla banca. Nella comunicazione si dovrà segnalare anche la data e l’ora della richiesta di blocco e allegare copia della denuncia di smarrimento.

La denuncia è obbligatoria?

La denuncia di smarrimento alle forze dell’ordine non è strettamente obbligatoria per bloccare la carta ma è comunque un’accortezza molto, molto raccomandata. Se la carta cade in mano a malintenzionati, utilizzando il codice CVV presente sul retro, potrebbero essere fatti degli acquisti a vostro nome o altre operazioni.

Quindi: denunciate sempre lo smarrimento della carta.

Rifare il Bancomat o la carta di credito

Una volta segnalato il blocco della carta all’istituto di credito, la banca vi comunicherà i tempi orientativi entro i quali la nuova carta vi sarà spedita all’indirizzo che avrete specificato. Ricordate che la nuova carta dovrà essere attivata seguendo la procedura presente nella missiva.

Bancomat smagnetizzato

Sempre ricordando che stiamo parlando della carta e non dell’ATM, un’altra situazione nella quale ci si può ritrovare è avere il Bancomat smagnetizzato. Può capitare per una diversità di motivi ma la soluzione migliore è una: recarsi allo sportello della banca che ha fornito la carta.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006