tenere le spese sotto controllo

Come tenere le spese sotto controllo: 5 consigli per riuscirci

Tenere le spese sotto controllo è una necessità in qualunque casa. E per riuscirci concretamente? Basta seguire questi cinque utili consigli.

1. Fare un elenco mensile delle spese necessarie

Come si può tenere sotto controllo le spese se non si conoscono, di preciso, le voci che concorrono a far uscire denaro? Il primo passo, quindi, è capire contro cosa si sta combattendo ed è possibile farlo stilando un elenco delle ragioni per le quali, ogni mese, vengono spesi soldi.

Ad esempio:

  • Bollette;
  • Spesa alimentare;
  • Rette scolastiche;
  • Mutuo/affitto;
  • Carburante;
  • Rata auto;
  • Connessione Internet.

Attenzione: si parla, non a caso, di spese necessarie, quelle inevitabili, che dovono per forza essere affrontate (come, appunto, quelle riportate come esempio). Lo smartphone nuovo o quel viaggio tanto a lungo rimandato devono essere trattati a parte.

2. Quantificare le spese

A questo punto, per ciascuna voce, occorre stabilire qual è la spesa media mensile e sommare ciascuna voce. Così facendo, si avrà una visione d’insieme di quanti soldi, mensilmente, portano via le spese necessarie. È importante che questa fase sia condotta in maniera accurata. Per farlo, spulciate le vecchie bollette, recuperate gli scontrini delle spese alimentari e quelli per il carburante dell’auto (giusto per citare alcuni degli esempi più comuni).

3. Stabilire il budget

Se al punto 2 c’è stato bisogno di fare una somma, adesso si procede con una sottrazione. Ovvero, dal totale dei soldi che entrano mensilmente in un nucleo familiare, vanno sottratte le spese in precedenza ricavate. Ebbene, questo è il budget che bisogna necessariamente preservare per far fronte a tutte le spese.

4. Cominciare a razionalizzare le spese necessarie

Tornando all’elenco delle voci di spesa, ognuna di esse può, anzi deve ridursi. Perché, quasi sicuramente, ci sono degli sprechi che possono essere limati. Ad esempio:

  • Evitare di sprecare cibo comprandone solo la quantità di cui c’è bisogno;
  • Risparmiare sul riscaldamento con alcuni semplici accorgimenti, come termostati, doppi vetri e regolazione della temperatura;
  • Risparmiare sul consumo elettrico spegnendo gli elettrodomestici non utili o le luci nelle stanze dove non c’è nessuno.

Anche in questo caso, si tratta solo di alcuni dei possibili consigli per risparmiare soldi a casa.

Di mese in mese, alla luce della razionalizzazione, vanno poi riviste le spese mensili per ciascuna voce individuata.

5. Cominciare a razionalizzare le spese nono necessarie

Un nuovo device tecnologico è allettante. Così come quel capo di abbigliamento adocchiato in vetrina il giorno prima. Però i piccoli agi vanno concessi soltanto dopo che le spese necessarie sono state affrontate: questa deve essere una legge inderogabile.

Vanno considerati, comunque, due aspetti:

  • Razionalizzando sulle spese necessarie, potrà esserci più budget per acquisti di mero piacere;
  • Acquistare quando ci sono saldi e offerte è sempre una buona prassi.

Altri due ottimi motivi per cominciare subito a tenere le spese sotto controllo.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede legale e direzione generale: Via Venti Settembre 30 - 00187 Roma, Tel. 06/48797100
Partita IVA 14994571009