Home banking

Cos’è, come funziona e quali sono i vantaggi dell’home banking

È oramai da qualche anno che si sente parlare di home banking, ma siamo tutti sicuri di sapere cos’è, come funziona e di conoscere tutti i suoi vantaggi? Per introdurre il tema, partiamo con una definizione di home banking.

Home banking: cos’è e cosa significa

Per home banking s’intende l’insieme di transazioni bancarie condotte attraverso terminali connessi a internet o alla rete telefonica. Il nome, letteralmente, può essere tradotto come “compiere operazioni bancarie da casa”.

Infatti, il grande successo di tale sistema sta proprio nel fatto che le varie operazioni bancarie, come i bonifici, possono essere effettuate direttamente da casa, senza più la necessità di recarsi in filiale, in quanto è sufficiente avere un PC, uno smarphone o un tablet connessi a internet.

La storia dell’home banking

Il primo esperimento di operazioni bancarie effettuate attraverso internet è stato fatto nei primi anni ’80. Fu solo negli anni ’90, con la diffusione delle connessioni internet, che l’home banking iniziò a prendere piede, fino ai nostri giorni in cui l’accesso online al conto corrente è uno dei servizi immancabili dell’offerta bancaria.

Come funziona l’home banking

Per chi utilizza abitualmente internet, è piuttosto semplice comprendere come funziona l’home banking. Ogni istituto di credito può adottare delle specifiche modalità ma, in linea di massima, ci sono due costanti.

  • A ogni utente corrisponde un account che lo identifica in maniera univoca. Con uno username e una password, si accede alla propria area personale dal sito o dall’app dell’istituto di credito.
  • Token. Si tratta di un dispositivo elettronico, solitamente di piccole dimensioni, necessario per eseguire le operazioni. Tale dispositivo, nella maggior parte dei casi, genera in codice numerico che occorre inserire per validare l’operazione richiesta.

In questo modo, il cliente della banca può disporre liberamente e in tutta sicurezza dei propri risparmi e dei propri depositi, effettuare acquisti di prodotti finanziari, acquistare beni o servizi online o entrare in contatto con la banca comodamente da casa propria.

I vantaggi

I vantaggi dell’home banking sono evidenti:

  • Poter contare su una banca aperta 24 ore su 24;
  • Risparmiare il tempo richiesto per recarsi in filiale per le operazioni correnti;
  • Poter disporre in ogni momento e ovunque dei propri risparmi;
  • Poter controllare online i dettagli del conto.

A questo, si aggiunge la possibilità, non di poco conto, di poter avere assistenza telefonica H24 chiamando al numero specifico fornito dalla banca.

Le operazioni che è possibile effettuare

In linea di massima, con l’home banking è possibile effettuare tutte quelle operazioni che, anni fa, potevano essere predisposte unicamente recandosi in filiale e facendo la fila per lo sportello. Le principali:

  • Controllo del saldo e dei movimenti;
  • Bonifici e giroconti;
  • Pagamento di bollette e imposte;
  • Ricariche sul cellulare.

Queste, occorre ripeterlo, sono le operazioni più comuni. Poi, ogni singolo istituto di credito può garantire la possibilità di effettuare anche altre operazioni.

Sicurezza

I migliori servizi di internet banking offrono anche sistemi di alert che mettono al corrente l’utente dei movimenti effettuati su conto corrente, in modo da evitare accessi e disposizioni illegittime delle somme depositate.

Per sapere di più sul servizio di internet banking offerto da IBL Banca, vi invitiamo a scoprirlo tra i nostri prodotti per il risparmio.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede legale e direzione generale: Via Venti Settembre 30 - 00187 Roma, Tel. 06/48797100
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006