il prestito per estinguere un mutuo

Prestito per estinguere un mutuo: le 3 soluzioni alle quali si può ricorrere

Stipulare un prestito per estinguere un mutuo in corso: è possibile? La risposta è assolutamente affermativa. Tutto sta a scegliere le soluzioni più indicate, quelle, cioè, pensate appositamente per far fronte a questo tipo di situazioni. Soluzioni proprio come le tre che è possibile trovate qui di seguito.

1. Estinzione anticipata del mutuo

La normativa italiana prevede la possibilità di estinguere il mutuo anticipatamente. Per la precisione, l’estinzione anticipata può essere parziale (si restituisce solo una parte della somma residua dovuta all’istituto di credito) o completa (si restituisce l’intera somma residua dovuta all’istituto di credito).

Bisogna considerare che:

  • L’estinzione parziale, in linea di massima, conviene sempre;
  • L’estinzione completa conviene solo all’inizio del mutuo.

Soluzione poco ortodossa, per estinguere un mutuo si potrebbe richiedere un prestito personale, che, in quanto non finalizzato, può essere impiegato come la persona meglio preferisce.

L’ammontare richiedibile di un prestito personale va da un minimo di 2mila a un massimo di 50mila euro (le cifre riportate hanno scopo esemplificativo), da restituire in 120 mesi al massimo.

2. Mutuo per liquidità

Con il mutuo per liquidità, unicamente l’intestatario della casa acquistata può richiedere e ottenere un ulteriore finanziamento fino a 200mila euro (anche in questo caso, la cifra ha scopo esemplificativo). Il mutuo per liquidità è uno strumento molto flessibile, che può essere richiesto a tasso fisso, a tasso variabile o a tasso variabile con rata protetta.

3. Mutuo per consolidamento debiti

La seconda soluzione è già molto più indicata e, soprattutto, è molto più completa. Infatti, con un mutuo di consolidamento debiti, è possibile:

  • Estinguere fino a cinque esposizioni debitorie: in pratica, fino a cinque finanziamenti (sia mutui sia prestiti in generale) vengono “accorpati”, si estinguono pagando una sola rata e si possono rinegoziare le condizioni;
  • Avere liquidità aggiuntiva: questo permette di far fronte a eventuali spese impreviste.

In questo modo, non solo è possibile richiedere liquidità aggiuntiva ma diventa molto più pratico gestire tutti i finanziamenti ancora in corso.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede legale e direzione generale: Via Venti Settembre 30 - 00187 Roma, Tel. 06/48797100
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006