ristrutturare casa come fare per pagare a rate

Come ristrutturare casa pagando a rate: le 2 soluzioni

Piccoli e grandi desideri, piccole e grandi spese. Come ristrutturare casa. Un desiderio che può essere realizzato pagando a rate: una gran bella comodità.

Rateizzazione per la ristrutturazione

La ristrutturazione della casa, per sé o per i propri figli, può essere un’esigenza o un sogno; in ogni caso è di sicuro un esborso rilevante. Spesso, però, il rapporto tra le entrate e le uscite mensili non permette di pagare in un’unica volta i costi necessari, costringendo a rimandare. I lavori da fare sono numerosi, e i prezzi lievitano in proporzione. Esistono però due grandi soluzioni grazie alle quali si può realizzare questo piccolo desiderio, pagando i costi di ristrutturazione a rate: si tratta del prestito personale e del più specifico prestito domestico.

1. Il prestito personale per pagare a rate la ristrutturazione di casa

La prima soluzione è un finanziamento per cui non è necessario esplicitare la precisa motivazione, la cui somma richiesta viene versata direttamente sul conto corrente del richiedente, il che risulta molto utile per coprire le spese dei lavori di ristrutturazione.

Se l’ammontare delle spese è incluso tra i 2mila e i 50mila euro, il prestito personale distribuito da IBL Banca è adatto a questa situazione. Il rimborso avviene tramite trattenuta sul conto corrente o con pagamento attraverso bollettini postali e le rate, la cui cifra viene concordata in base alle esigenze del richiedente, rimane costante per tutto il periodo del finanziamento, che può essere dilazionato sino a 120 mesi.

2. Agevolazioni per la ristrutturazione di casa: prestito domestico

La seconda soluzione, come già accennato in precedenza, è specifica per i lavori di ristrutturazione, ammodernamento o arredamento casa: si tratta del prestito domestico di IBL Banca. Tutte le ristrutturazioni potranno essere finanziate con tassi particolarmente agevolati.

E continuando a parlare di agevolazioni, si può anche approfittare di tante detrazioni Irpef o Ires. Ad esempio:

  • Detrazione Irpef del 50% per le ristrutturazioni edilizie;
  • Detrazione Irpef del 36% per il rinnovamento di giardini e aree verdi di una casa.

Al riguardo, maggiori informazioni sono disponibili nell’approfondimento Prestito Domestico di IBL Banca: per ristrutturare o rinnovare casa.

Chi può richiederlo

Possono richiedere il prestito personale imprenditori, artigiani, dipendenti, pensionati e lavoratori autonomi, di età compresa tra i 18 e i 70 anni. Il requisito principale è un’adeguata proporzione tra il reddito percepito e l’importo richiesto, oltre che la buona posizione creditizia e dunque il non aver alcun ritardo nel rimborso di altri finanziamenti in corso.

La richiesta del prestito personale risulta un’ottima soluzione per pagare a rate i costi di ristrutturazione della casa propria o dei propri cari.

Chiedere un prestito per ristrutturare casa

Basta trovare la più vicina filiale di IBL Banca e chiedere di parlare con un consulente, che suggerirà la soluzione più indicata per la ristrutturazione di casa.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/bricklove

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede legale e direzione generale: Via Venti Settembre 30 - 00187 Roma, Tel. 06/48797100
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006