come funziona l'estinzione anticipata

Finanziamenti: come funziona l’estinzione anticipata

Dopo aver stipulato un finanziamento, capita spesso di prendere in considerazione la possibilità dell’estinzione anticipata. Ma, di preciso, come funziona quest’opzione? Di seguito è possibile trovare le informazioni più importanti da sapere in merito.

Come funziona

In linea di massima, l’estinzione di un finanziamento funziona in questo modo:

  • Il contraente stabilisce di voler versare all’istituto di credito la restante parte di un finanziamento da restituire;
  • Il contraente deve versare all’istituto di credito gli interessi maturati fino a quel determinato momento;
  • Infine, bisogna considerare che va effettuato anche il pagamento dei diritti di estinzione (la cosiddetta “penale”).

In pratica, il “funzionamento” dell’estinzione anticipata di un mutuo sta tutta qui: bisogna considerare questi tre elementi. Sulle modalità specifiche per versare la quota rimanente e i diritti di estinzione, ogni istituto di credito può dotarsi di modalità proprie.

Quando conviene

Quando conviene procedere con l’estinzione anticipata? Sicuramente, quando il finanziamento è ancora all’inizio. Questo perché sulle prime rate viene “caricato” un cospicuo ammontare degli interessi. Viceversa, se il debito è stato pagato già per la sua metà o oltre, la convenienza dell’estinzione anticipata è pressoché nulla.

Quanto costa

Come si è visto, per estinguere anticipatamente un finanziamento bisogna anche versare i diritti di estinzione. A quanto ammontano? Questa domanda non ha una sola risposta perché c’è tutta una serie di variabili da considerare in base al tipo di finanziamento che si è scelto di stipulare.

A titolo esemplificativo, si consideri che:

  • In virtù di quanto introdotto, de facto, dalla legge Bersani, per i mutui sottoscritti a partire da febbraio 2007 non bisogna versare alcuna penale per l’estinzione anticipata, mentre per i mutui contratti prima di tale data il pagamento della penale deve essere inferiore a una determinata soglia;
  • Dal 19 settembre 2010, si può estinguere anticipatamente un prestito (come un prestito personale) versando una penale dell’1% dell’importo rimborsato se il debito viene estinto più di un anno prima della sua scadenza naturale, o dello 0,5% dell’importo rimborsato se il “tempo residuo” del prestito è pari o inferiore a un anno.

Si tratta, vale la pena ripeterlo, di due casi addotti a titolo esemplificativo. E per saperne di più sui casi specifici in cui si può procedere con l’estinzione anticipata di un finanziamento:

Calcolo dell’estinzione anticipata di un finanziamento

Hai stipulato un finanziamento con IBL Banca, stai pensando all’estinzione anticipata e non sai, di preciso, come calcolarla? Prendi appuntamento in una delle tante filiali di IBL Banca presenti un tutto il territorio italiano: un consulente sarà a tua disposizione per darti tutte le informazioni del caso, prospettandoti costi e modalità in base al tipo di finanziamento stipulato.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede legale e direzione generale: Via Venti Settembre 30 - 00187 Roma, Tel. 06/48797100
Partita IVA 14994571009