rischio-controparte

Il rischio di controparte: che cos’è, a cosa si applica e come si calcola

Si tratta dell’inadempienza contrattuale della controparte, e quindi del rischio che questa non si attenga ai tempi e alle modalità previste dal contratto stipulato: ecco spiegato, in maniera semplice, cos’è il rischio di controparte.

Il rischio di inosservanza dei termini contrattuali si riferisce soprattutto al pagamento. Il rischio di controparte, inoltre, è caratterizzato dal fatto che l’esposizione, per la natura finanziaria del contratto stipulato fra le parti, è incerta, e quindi può variare nel tempo e in funzione dell’andamento dei fattori di mercato. A causa dell’incremento della concorrenza nell’attività d’intermediazione creditizia, che induce le banche ad assumere rischi elevati, si è fatta sempre più stringente l’esigenza di misurare tali rischi e di rappresentarli quantitativamente.

A cosa si applica

Il trattamento del rischio di controparte si applica alle seguenti tre categorie di transazioni:

  • strumenti derivati finanziari e creditizi negoziati fuori borsa (OTC);
  • operazioni SFT (securities financing transactions);
  • operazioni con regolamento a lungo termine.

Come si calcola

Essendo una forma specifica di rischio di credito, il rischio di controparte è generalmente misurato attraverso il calcolo giornaliero dell’EPE (expected positive exposure), e quindi dell’esposizione totale potenziale che un contratto, o una controparte, può presentare in un arco temporale.

Il metodo delle simulazioni Montecarlo Multistep consente di ottenere tale stima.
Il concetto che sottende la metodologia Montecarlo è che il campione dei fattori di rischio sia utilizzato come riserva da cui attingere dati, attraverso l’estrazione di valori in modo casuale. Gli N valori saranno simulazioni di uno o più fattori di rischio. L’utilizzo del metodo EPE è autorizzato dalla Banca d’Italia, previa verifica del rispetto dei requisiti quantitativi e qualitativi.

Misure di garanzia

Nel mercato italiano la società Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. è l’unica controparte centrale autorizzata. La sua attività ha originariamente riguardato i soli strumenti finanziari derivati. Nel tempo, si è estesa anche agli strumenti del mercato azionari e ai titoli di Stato italiani, fino a comprendere una vasta gamma di piattaforme di trading e di strumenti finanziari. La presenza della Cassa di Compensazione e Garanzia assicura la compensazione e la conclusione dei contratti stipulati, facendosi garante ed eliminando così il rischio di controparte.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006