rca-indennizzo-indiretto

RCA: cos’è e come funziona l’indennizzo indiretto

In ambito assicurativo, l’indennizzo rappresenta il risarcimento che la compagnia deve pagare al soggetto spettante, nel momento in cui si verifica un evento correlato alla polizza stipulata. Si tratta, quindi, di una somma di denaro di cui l’assicurato potrà disporre in modo diretto o indiretto. Nel caso in cui doveste essere coinvolti in un sinistro stradale, sappiate che l’indennizzo indiretto è una delle due procedure applicabili, stando a quanto prevede l’assicurazione RCA. Vediamo quindi, in parole semplici, cos’è l’indennizzo indiretto e come funziona.

Cos’è

L’indennizzo indiretto è una modalità di rimborso che si verifica quando l’assicurato è un soggetto diverso dal beneficiario. In questo caso, l’assicurazione dovrà effettuare a terzi il pagamento del rimborso. Solo in seguito potrà poi rivalersi sull’assicurato, per quello che riguarda eventuali somme in esubero.

Come funziona

Qualora l’incidente avesse provocato feriti, questi dovranno procedere con l’iter dell’indennizzo indiretto, rivolgendosi alla compagnia di assicurazione dell’altra auto coinvolta nel sinistro. È bene sapere però che, rispetto all’indennizzo diretto, quest’opzione fa registrare tempi più lunghi: 90 giorni circa.

Per quello che riguarda le assicurazioni sanitarie, inoltre, nel caso dell’indennizzo indiretto, sarà l’assicurato a saldare il conto e a ottenere il rimborso successivamente. Le differenze tra indennizzo diretto e indiretto hanno acquistato importanza, soprattutto alla luce del Decreto Bersani che ha contribuito a snellire le procedure.

I casi in cui si applica

L’indennizzo indiretto, o procedura ordinaria, prevede che il danneggiato riceva il risarcimento dalla compagnia del soggetto che ha causato il sinistro ed è responsabile del danno. I casi in cui questa procedura viene applicata sono i seguenti:

  • Sinistro in cui siano coinvolti tre o più veicoli;
  • Sinistro in cui sia coinvolto un veicolo non immatricolato in Italia;
  • Sinistro in cui sia coinvolto un veicolo non a motore;
  • Sinistro in cui sia coinvolto un veicolo non assicurato;
  • Sinistro che coinvolga feriti con lesioni superiori al 9% d’invalidità permanente;
  • Sinistro senza scontro tra veicoli;
  • Sinistro che coinvolge veicoli agricoli o speciali;
  • Sinistro che coinvolga un pedone.

Nel caso della RCA è ammissibile un’azione diretta del danneggiato nei confronti dell’assicuratore, contrariamente a quanto avviene nelle polizze RC (non auto) in quanto essendo delle polizze in favore proprio e non di terzi, la Compagnia paga l’assicurato/danneggiante che a sua volta paga il danneggiato (art. 1917 c.c.).

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006