cut-off banca cos'è

L’orario di cut-off di una banca: cos’è e perché conviene conoscerlo

Quanti giorni ci vogliono per l’accredito di un bonifico? Spesso, questo tempo sembra più lungo di quanto dovrebbe effettivamente essere. In realtà, quando si ha questa percezione, è perché, nella disposizione del bonifico, non si tiene conto dell’orario di cut-off delle banche.

Vediamo cos’è e perché è importante conoscerlo.

Orario limite per le operazioni

I bonifici, una volta disposti, devono essere lavorati dalla banca prima di essere fisicamente accreditati. Il lavoro in questione consiste in alcuni controlli e disposizioni che l’istituto esegue, come, banalmente, la verifica delle generalità di chi dispone il bonifico o la corrispondenza tra il codice IBAN e le generalità di chi riceve il bonifico.

Ogni istituto di credito ha un orario limite per la lavorazione delle operazioni in generale e dei bonifici in particolare: questo è il cosiddetto cut-off.

Quindi:

  • Se il bonifico viene disposto entro l’orario di cut-off, allora l’operazione viene evasa anche in giornata;
  • Se invece il bonifico viene predisposto oltre l’orario di cut-off, allora la lavorazione del bonifico slitta al giorno dopo e, per questo, può esserci la percezione di un “ritardo” nell’accreditamento.

Cut-off di IBL Banca

L’orario di cut-off di IBL Banca è stabilito alle ore 17:00.

C’è differenza tra bonifico online e allo sportello?

Per quanto riguarda l’orario di cut-off, non c’è alcuna differenza tra l’accreditamento di un bonifico online e di un bonifico allo sportello: in entrambi i casi, se l’operazione viene predisposta oltre l’orario, allora la sua lavorazione slitta automaticamente al giorno dopo.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede legale e direzione generale: Via Venti Settembre 30 - 00187 Roma, Tel. 06/48797100
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006