numeri-codice-iban

I numeri del codice IBAN: tutto quello che c’è da sapere

Possediamo conti correnti e inviamo bonifici, utilizzando frequentemente il codice IBAN. Ma sappiamo davvero tutto su questa lunga sequenza di cifre? Noi proviamo a spiegarvi, in parole semplici, quello che c’è da sapere.

Cos’è il codice IBAN

L’International Bank Account Number si compone di numeri e lettere che hanno lo scopo di identificare il paese di provenienza del conto, il conto corrente del cliente, la banca e l’agenzia o filiale. Si tratta di una coordinata bancaria riconosciuta a livello internazionale: una modalità standard che permette di verificare la correttezza del conto corrente, sia da parte  dell’ordinante, sia da parte dell’istituto di credito.

La composizione

Analizziamo la composizione del codice IBAN:

  • È formato da 27 caratteri alfanumerici;
  • Ciascun carattere possiede un significato ben preciso;
  • In particolare, i caratteri di controllo IBAN sono due cifre introdotte per ragioni di sicurezza e per conferire unicità al codice.

Come leggerlo

Questo codice alfanumerico va letto facendo attenzione al significato e alla posizione dei caratteri e dei numeri che lo compongono.

  • Solitamente, i primi due caratteri sono delle lettere e indicano la nazione di provenienza del conto. Nel nostro caso, IT corrisponde a Italia, chiaramente.
  • Le due cifre che seguono sono i cosiddetti caratteri di controllo internazionale IBAN.
  • Subito dopo, troviamo il CIN (Control Internal Number): è il quinto carattere nell’ordine che stiamo descrivendo, relativo al controllo nazionale.
  • I numeri che vanno dal sesto al decimo rappresentano il codice ABI (Associazione Bancaria Italiana), cioè la banca o l’istituto di credito a cui il conto fa riferimento.
  • Segue il CAB (Codice Avviamento Bancario), le cui cifre occupano la parte di IBAN che va dall’undicesimo al quindicesimo posto e stanno ad indicare l’agenzia o la filiale specificata nel codice ABI.
  • Infine, il numero effettivo del vostro conto corrente è identificato dal set degli ultimi 12 caratteri. Nel caso in cui le cifre siano un numero inferiore, allora il codice viene completato con degli zeri posti a sinistra.

Dal 2008, l’utilizzo del codice IBAN è stato reso obbligatorio, nel momento in cui vengono effettuati dei bonifici nazionali, in sostituzione dei soli codici ABI, CAB e numero di conto.

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006