Prestiti per pensionati INPS e ex INPDAP

Prestiti per pensionati INPS ed ex INPDAP: la Cessione del Quinto della pensione

Quando si tratta di realizzare piccoli e grandi progetti di vita per sé o per i propri cari, si sa, la pensione può non essere abbastanza. I pensionati INPS ed ex INPDAP, però, hanno una risorsa che può contribuire a concretizzare i propri sogni: il prestito con Cessione del Quinto della pensione.

La Cessione del Quinto è un prestito di semplice gestione e che è caratterizzato da alcuni vantaggi specifici che lo rendono il finanziamento ideale per i pensionati.

Tutti i vantaggi del Quinto della pensione

Vogliamo approfondire un aspetto fondamentale nella scelta del prestito più adeguato alle proprie esigenze: i suoi vantaggi specifici. A cominciare dal fatto che questa tipologia di prestito è espressamente pensata per i pensionati INPS ed ex INPDAP.

Per il Quinto della pensione se ne possono annoverare tre:

  1. La motivazione non è importante – La Cessione del Quinto è un prestito discreto poiché non si avrà bisogno di dichiarare all’istituto di credito l’impiego che si intende fare della somma ottenuta.
  2. Alla rata ci pensa l’INPS – Dimenticate le scadenze delle rate, poiché il rimborso del prestito verrà direttamente trattenuto dalla pensione. Un modo comodo e senza preoccupazioni per rimborsare il prestito.
  3. Il prestito che non si eredita– Grazie alla copertura assicurativa obbligatoria, non c’è il rischio che questo prestito possa ricadere sugli eredi per insolvenza o premorienza.

Come funziona la Cessione del Quinto della pensione in parole semplici

Nel caso in cui si richieda il prestito a una banca convenzionata con l’INPS per l’erogazione della Cessione del Quinto, il pensionato INPS o ex INPDAP può autorizzare la banca all’acquisizione delle informazioni necessarie all’istruttoria direttamente dall’Ente previdenziale, velocizzando le operazioni necessarie alla concessione del prestito.

Per conoscere le caratteristiche base di questo credito al consumo, ecco alcune domande frequenti sul suo funzionamento:

Esiste un limite di età per richiedere la Cessione del Quinto della pensione?

L’estinzione del prestito deve avvenire entro l’85° anno di età del richiedente.

Vengono richieste assicurazioni obbligatorie per legge?

La concessione della Cessione del Quinto della pensione è subordinata alla sottoscrizione di un’assicurazione obbligatoria contro il rischio vita. Una tutela anche per il richiedente che, in questo modo, libera gli eredi dal rischio che il rimborso del prestito ricada su di loro.

Un “cattivo pagatore” può ottenere il prestito?

Le segnalazioni al CRIF non compromettono la concessione del Quinto della pensione.

Il Quinto della pensione: i vantaggi della convenzione con INPS

Per i pensionati INPS ed ex INPDAP, scegliere la Cessione del Quinto della pensione con un istituto di credito che aderisce alla convenzione INPS ha i seguenti vantaggi aggiuntivi:

  • Tassi d’interesse contenuti e condizioni più favorevoli;
  • Maggiori tutele e completa trasparenza;
  • Istruttoria semplificata.

Per avere tutte le informazioni su questo prestito pensato per i pensionati INPS ed ex INPDAP, chiedete agli operatori IBL Banca o recatevi presso una delle nostre filiali.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/aigle_dore/

Condividi su:

©IBL Banca S.p.A. - Sede Generale: Via di Campo Marzio, 46 00186 Roma
Codice Fiscale 00452550585 - Partita IVA 00897081006